Menu principale

Ti trovi in:

Home » Servizi » Cosa puoi fare tu » Rifiuto residuo » Il conferimento

Menu di navigazione

Servizi

Il conferimento

di Martedì, 03 Febbraio 2015 - Ultima modifica: Giovedì, 15 Dicembre 2016

La raccolta del rifiuto residuo (chiamato anche "rifiuto secco") nei comuni serviti dall'ASIA avviene secondo due modalità : "Raccolta stradale" e "Raccolta porta a porta".

Raccolta porta a porta 

Immagine decorativa

Viene effettuata una volta alla settimana da mezzi con agganciamento tradizionale.
Le utenze domestiche servite da questo sistema di raccolta sono le seguenti: Roverè della Luna, San Michele all'Adige, Aldeno, Lavis, Nave San Rocco, Zambana, Cimone, Mezzolombardo, Mezzocorona.

La frazione secca non riciclabile, raccolta in sacchi, è conferita in apposito bidone dotato di microchip, chiamato transponder. La sera antecedente il giorno di raccolta, secondo il calendario comunicato da ASIA, il contenitore va posizionato su suolo pubblico nei pressi della residenza o dell'attività  commerciale. L'operatore di ASIA effettua lo svuotamento e, dalla lettura del codice del contenitore, identifica i dati dell'utente in modo univoco. I dati vengono quindi scaricati su supporto informatico, gestito da ASIA, e consentono di registrare quanti svuotamenti sono a carico di ogni utenza.

Per le utenze condominiali e non domestiche, nel caso di elevata produzione di rifiuto residuo, sono stati forniti cassonetti da 600 lt o 1000 lt (cassonetto verde).

Immagine decorativa

Si ricorda che, se il giorno di raccolta coincide con una festività , il servizio verrà recuperato il primo giorno non festivo.

Se ci si dimentica di esporre il contenitore nel giorno previsto si deve aspettare la settimana seguente: è vietato e comunque inutile esporlo in giorni diversi.
Se si è certi di aver rispettato il calendario e il contenitore non è stato svuotato è consigliabile telefonare all'ufficio tecnico dell'ASIA allo 0461 241181 per ricevere informazioni.

Per le realtà condominiali e per le utenze non domestiche, nel caso di elevata produzione di rifiuto residuo, sono stati forniti cassonetti da 600 lt o 1000 lt (cassonetto verde).
Nella pagina "Giorni di raccolta secco porta a porta" sono indicati i giorni di raccolta del Rifiuto Secco relativi ai Comuni serviti da ASIA in cui è attivo il sistema di raccolta SECCO porta a porta.

Raccolta stradale con calotta volumetrica

  • adottato nella Valle di Cembra e nella Valle dei Laghi
  • fa perno sulla raccolta stradale tramite le calotte volumetriche
Immagine decorativa

 

Le calotte volumetriche sono state posizionate sui cassonetti stradali monoperatore 2400 lt e tradizionale 660 lt (vedi foto)  localizzati prevalentemente nelle isole ecologiche delle raccolte differenziate ed il sistema di conferimento avviene tramite l'apertura, con chiave elettronica personalizzata, della bocca d'entrata. Il sistema permette nei Comuni con piccoli e stretti centri storici ed in presenza di unità  abitative sparse in molte frazioni una ottimale ed efficiente raccolta del secco residuo ed una agevolazione per le utenze a fare nel modo migliore la differenziazione delle frazioni riciclabili tradizionali.

La lettura degli svuotamenti avviene in maniera indipendente dal servizio di raccolta tramite l'attivazione del servizio presso la ditta fornitrice della calotta, la quale si occupa anche di un tempestivo intervento in caso di malfunzionamento dell'attrezzatura. I dati vengono scaricati su supporto informatico, gestito da ASIA, e consentono di registrare quanti svuotamenti sono a carico di ogni utenza.

Le chiavi elettroniche, fornite in comodato d'uso,  assieme al materiale informativo, vengono consegnati gratuitamente, da ASIA presso il Comune di residenza o presso la sede ASIA ad ogni utenza.

E' vietato inoltre conferire il materiale sciolto e abbandonare i sacchetti a lato del cassonetto nel caso in cui non ci sia più spazio all'interno; se il rifiuto è voluminoso e di difficile inserimento nel cassonetto va considerato un rifiuto ingombrante e pertanto conferito al CRM.

Si prevede di concludere l'attivazione completa della riorganizzazione del sistema di raccolta del secco residuo personalizzato su tutto il bacino di servizio di ASIA entro la primavera del 2009 includendo anche i Comuni dell'Altopiano della Paganella.

Sulla base delle risultanze di lettura degli svuotamenti potrà essere calcolata la tariffa da applicare, quando sarà vigente il regolamento tariffario puntuale.

I due metodi di raccolta per i Comuni  puntano, quanto più possibile, sulla separazione del rifiuto umido, sulla diminuzione dei quantitativi di rifiuto secco, sulla differenziazione e il conseguente incremento dei materiali riciclabili. La raccolta differenziata è infatti il metodo "obbligato" per rispettare le nuove norme di legge che impongono ai Comuni di fare il possibile per portare meno rifiuti in discarica e per rispettare l'ambiente.

Immagine decorativa

Non solo le norme infatti si basano su di un principio molto semplice: "chi inquina paga", ma anche il comune buon senso. Ad esempio i Comuni che portano i rifiuti in discarica senza recuperare l'umido dovranno pagare, oltre al costo dello smaltimento, destinato inevitabilmente a crescere nel futuro data la riduzione dei volumi disponibili in Provincia di Trento presso le discariche, anche una sovrapprezzo dovuto al pre-trattamento del rifiuto al fine di renderlo più secco possibile. E' bene ricordare che le norme stabiliscono che il rifiuto urbano secco indifferenziato deve essere smaltito all'interno della Provincia e non può essere esportato.

Continuare a portare rifiuti in discarica senza dividerli e senza recuperare tutti i materiali che possono essere riciclati vorrebbe dire non solo non garantire il rispetto dell'ambiente e della salute nostra e delle generazioni future, ma anche dunque pagare una bolletta sempre più salata.

Ecco, in sintesi, i motivi che le Amministrazioni propongono alla consapevolezza e al senso di responsabilità dei cittadini, contando su un forte impegno di tutti per salvaguardare e rendere migliore l'ambiente che ci circonda.

Come funzione il conferimento con la chiave elettronica

Di seguito sono indicate le semplici operazioni da svolgere per conferire il rifiuto secco non riciclabile:

  1. Inserire la chiave;
  2. Aprire la calotta;
  3. Togliere la chiave e conferire il rifiuto;
  4. Richiudere la calotta
Immagine decorativa
Immagine decorativa
Immagine decorativa
Immagine decorativa